Panissa vercellese: la tradizionale ricetta di riso e fagioli

La Panissa vercellese è una prelibatezza della cucina tradizionale piemontese, particolarmente diffusa nella provincia di Vercelli. Questa gustosa pietanza è preparata con riso, fagioli e altri ingredienti che conferiscono un sapore unico e irresistibile.

Per realizzare la Panissa vercellese, si cuoce il riso insieme ai fagioli borlotti, che vengono precedentemente lessati. Si aggiungono poi pancetta, cipolla, sedano, carota, pomodori e spezie, per dare un tocco di sapore inconfondibile.

Per vedere come preparare la Panissa vercellese passo dopo passo, guarda il video qui sotto:

Índice
  1. Panissa vercellese: la ricetta tradizionale del riso e fagioli
  2. Riso e fagioli ricetta originale

Panissa vercellese: la ricetta tradizionale del riso e fagioli

La panissa vercellese è un piatto tradizionale della regione del Piemonte, in particolare della città di Vercelli. Si tratta di un gustoso e sostanzioso piatto a base di riso e fagioli, che rappresenta una vera e propria specialità della cucina locale. La sua preparazione richiede tempo e pazienza, ma il risultato finale è davvero delizioso.

La ricetta tradizionale prevede l'utilizzo di fagioli borlotti, un tipo di fagiolo molto diffuso nella zona, e riso Carnaroli, un riso a grano medio che si presta bene alla cottura lenta e assorbe perfettamente i sapori degli ingredienti. Gli altri ingredienti necessari per preparare la panissa vercellese sono cipolla, salvia, pancetta, brodo di carne, olio d'oliva, sale e pepe.

Panissa vercellese

La preparazione della panissa vercellese inizia con la cottura dei fagioli borlotti. Essi vengono messi a bagno in acqua fredda per almeno 12 ore, poi scolati e cotti in abbondante acqua salata per circa un'ora. Una volta cotti, vengono scolati e tenuti da parte.

Nel frattempo, si prepara un soffritto di cipolla tritata finemente e pancetta tagliata a cubetti. Questo viene fatto rosolare in una pentola con olio d'oliva fino a quando non diventa dorato e croccante. A questo punto, si aggiunge la salvia e si fa insaporire per qualche minuto.

Successivamente, si aggiunge il riso Carnaroli nella pentola e si tosta per alcuni minuti, mescolando di tanto in tanto. Una volta tostato, si aggiunge un mestolo di brodo di carne caldo e si continua la cottura, aggiungendo brodo man mano che viene assorbito dal riso.

Man mano che il riso cuoce, si aggiungono anche i fagioli borlotti cotti, che vengono schiacciati con una forchetta per ottenere una consistenza cremosa. Questo permette di creare una sorta di crema di fagioli che si amalgama con il riso durante la cottura.

La panissa vercellese richiede una lunga cottura a fuoco basso, che può durare fino a un'ora o più. Durante questo tempo, è importante mescolare di tanto in tanto per evitare che il riso si attacchi al fondo della pentola. Il risultato finale deve essere un piatto cremoso e dal sapore intenso.

Una volta terminata la cottura, la panissa vercellese viene servita calda, magari accompagnata da un filo di olio d'oliva e una spolverata di pepe nero. È un piatto che si presta bene ad essere gustato da solo, ma può essere anche accompagnato da carni grigliate o verdure di stagione.

La panissa vercellese è un piatto sostanzioso e ricco di sapori, che rappresenta una vera e propria festa per il palato. La sua preparazione richiede tempo e pazienza, ma il risultato finale è davvero gratificante. Se avete la possibilità di provare questo piatto tradizionale piemontese, non esitate a farlo. Sono sicuro che non ve ne pentirete!

Il Panissa vercellese è una tradizionale ricetta piemontese a base di riso e fagioli. Questo piatto dal sapore ricco e avvolgente è un vero e proprio comfort food. La sua preparazione richiede tempo e pazienza, ma ne vale assolutamente la pena.

La combinazione del riso, cotto al punto giusto, e dei fagioli, morbidi e cremosi, crea un equilibrio perfetto di sapori. La ricetta tradizionale prevede l'utilizzo di alcuni ingredienti come la pancetta, la cipolla e il vino rosso, che conferiscono al piatto un sapore ancora più intenso.

Il Panissa vercellese è un piatto da gustare caldo, magari accompagnato da un buon bicchiere di vino rosso. Una delizia autentica che rappresenta al meglio la tradizione culinaria del Piemonte.

Riso e fagioli ricetta originale

La ricetta originale di riso e fagioli è una preparazione tipica della cucina italiana, conosciuta in diverse regioni del Paese. Questo piatto semplice e gustoso ha antiche origini contadine ed è amato per la sua bontà e genuinità.

Per preparare il riso e fagioli secondo la tradizione, è fondamentale utilizzare ingredienti di alta qualità. Il riso deve essere scelto con cura, preferibilmente un tipo a chicco tondo che mantenga la consistenza durante la cottura. I fagioli devono essere freschi o secchi, a seconda della disponibilità e della stagione.

La preparazione del piatto inizia con la cottura dei fagioli, che vengono lessati con aglio, cipolla e un trito di prezzemolo per dare sapore al brodo. Una volta cotti, i fagioli vengono passati al passaverdure per ottenere una crema densa e vellutata.

Nel frattempo, si prepara il riso, che viene cotto nel brodo di fagioli fino a raggiungere la giusta consistenza. Il riso assorbe i sapori del brodo e dei legumi, creando un piatto ricco e saporito, perfetto da gustare caldo in una fredda giornata invernale.

Il riso e fagioli è un piatto che rappresenta la tradizione culinaria italiana, unendo ingredienti semplici e genuini in un mix di sapori unici. Questa pietanza è amata da grandi e piccini per la sua bontà e versatilità, e continua a essere un pilastro della dieta mediterranea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Go up

Utilizziamo cookie propri e di terze parti per migliorare la fruibilità della navigazione e raccogliere informazioni. I cookie non vengono utilizzati per raccogliere informazioni personali. Se accettate questa funzione, verranno installati solo i cookie non indispensabili per la navigazione. Ulteriori informazioni